Omaggio a Franca Rame:«Il mio mondo non ha la mia età».

79325940Nottetempo ripropone l’articolo che Franca Rame scrisse per ‘l’Espresso’ in occasione dei suoi ottanta anni:

Bisogna stare attenti ai proverbi. Avevo appena ricordato ‘L’uomo propone e Dio dispone’ che ho inciampato in un gradino vigliacco e mi sono ritrovata a terra, due costole acciaccate e una spalla mal ridotta. Volevo salire nel capannone-archivio a Santa Cristina di Gubbio, dove nostro figlio tiene il centro culturale Libera Università di Alcatraz, per riordinare gli oltre 2 milioni di documenti, testi, saggi, manifesti raccolti in 40 anni di lavoro. Eccomi invece immobilizzata. Trenta giorni di degenza.

Pensare che un altro proverbio dice: ‘Attenta nonna: se esci di fretta, appiccicati un cuscino sul sedere, guai a cadere alla tua età senza ammortizzatori!’. Ho fatto appena in tempo a festeggiare i miei 80 anni con tutta la famiglia, nipoti e pronipoti (sono pure bisnonna!), e tanti amici che mi hanno regalato ciascuno un albero da trapiantare. Fra i biglietti, uno diceva: ‘Che questo arbusto riesca a venir su dritto come te, che non ti sei mai curvata né da un lato né dall’altro. Nemmeno quando il vento era così avverso da piegare un gigante’.

Fra i regali, una statua scavata in un tronco di quercia di 4 metri, scolpita da Jacopo, mio figlio, a colpi di scure e trapano. Rappresenta una donna piena d’energia, una mitica Grande Madre. Ed ecco che la grande madre è atterrata.

Non doveva succedermi! Devo finire un sacco di lavori, essere pronta per ottobre con cinque commedie di Dario su cui sto lavorando da mesi. Fra due mesi debutteremo al Piccolo con uno spettacolo su Sant’Ambrogio con proiezioni e sagome mobili, un testo inedito e sorprendente che rivela un santo sconosciuto, forte e spregiudicato.

Vorrei scoprire quale pozione lo teneva così vispo. Che Santo simpatico! Io forse dovrei applaudire la fortuna, che mi ha sempre risollevata dai guai peggiori. Quello che mi protegge è non sentirmi una donna della mia generazione. La prima cosa che faccio ogni giorno è controllare la posta elettronica.

Jacopo dice che è dal linguaggio che si scopre la vera età di una persona, e che il mio non ha niente a che vedere con la mia data di nascita. Il mondo cui appartengo è quello del computer, della tecnica proiettiva, delle immagini composite espresse a ritmi impossibili, che ti costringono a usare il cervello anticipando le sequenze: il contrario di quanto propone la televisione col suo programma di addormentamento garantito, vuoto assoluto di immaginazione.

Il mio mondo è diverso anche da quello delle ragazze di oggi: hanno coscienza del corpo ma lo usano in maniera sbagliata. Vorrei dirgli che è importante sapere dove si vuole arrivare, ma anche con quali mezzi farlo. Io sono cresciuta in teatro con Dario, totalmente coinvolta in battaglie per ogni libertà, compresa quella di espressione e pensiero. Non credo sia capitato a molti di venir cancellati per 16 anni da tutte le trasmissioni e i teatri di Stato gestiti dai burocrati della Dc: ti costringe a una resistenza disperata. E dopo 30 anni succede da capo. Viviamo una crisi senza eguali, finanziaria, politica, umana, culturale, e il tormentone governativo ripete: ‘Abbiate fiducia! Siamo fuori del tunnel!’.

No. Vediamo crolli, imprese che falliscono, banche che truffano, governanti che corrompono e rubano. Bisogna rispondere con rabbia e denuncia. Per stare in piedi. Decisi a non farci schiacciare nel pantano della dignità perduta.

Annunci

Autore: RADIO 100 passi Community Genova

Aristotele scrisse: “Gli uomini, all’inizio come adesso, hanno preso lo spunto per filosofare dalla meraviglia (thauma), poiché dapprincipio essi si stupivano dei fenomeni più semplici e di cui essi non sapevano rendersi conto, e poi, procedendo a poco a poco, si trovarono di fronte a problemi più complessi, come i fenomeni riguardanti la Luna, il Sole, le stelle e l’origine dell’universo”. Il mio non è un filosofare ma un continuare a meravigliarsi “thaumazein” .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...