Racconti in podcast: “Io li lascio passare” di Andrea Fabiani

AF

On line il podcast del primo racconto del Collettivo linea S scritto ed interpretato da Andrea Fabiani.

Ascoltalo su SoundCloud: Io li lascio passare di Andrea Fabiani

oppure su internet archive: Io li lascio passare di Andrea Fabiani

La sigla di apertura è dei Banana Spleen Band mentre “Larmes” che fa da sottofondo al racconto di Andrea Fabiani, della band francese Silence.

Note sull’autore: Andrea Fabiani è nato a La Spezia il 06 Maggio del 1978 scrive racconti e poesie dall’età di 16 anni, trasferitosi a Genova entra a far parte del laboratorio di scrittura creativa Officina letteraria. Qui incontra Giulia Cocchella, Federica Kessisoglu, Dario Manera e Marta Traverso che  condividono la sua passione per la scrittura. Insieme nel 2013 decidono di fondere le diverse esperienze maturate nei campi della comunicazione, del teatro, dell’editoria e dello storytelling, al fine di sperimentare nuove tecniche di narrazione dando vita al Collettivo Linea S.

Sul suo blog : La fabbrica delle nuvole potete leggere altri suoi racconti e poesie.

Da On the road a Onde road vi aspetta ogni martedì, giovedì e sabato alle 10.00, alle 16.00 e alle 22.00  su RadioLibriamociWeb.

Per maggiori info sul nostro progetto potete ascoltare la puntata di presentazione da On the road a Onde road       oppure leggere il post di presentazione del reading a pedali “Raggiante Genova”

L.N.

Nottetempo is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License

Annunci

Autore: RADIO 100 passi Community Genova

Aristotele scrisse: “Gli uomini, all’inizio come adesso, hanno preso lo spunto per filosofare dalla meraviglia (thauma), poiché dapprincipio essi si stupivano dei fenomeni più semplici e di cui essi non sapevano rendersi conto, e poi, procedendo a poco a poco, si trovarono di fronte a problemi più complessi, come i fenomeni riguardanti la Luna, il Sole, le stelle e l’origine dell’universo”. Il mio non è un filosofare ma un continuare a meravigliarsi “thaumazein” .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...