On line i podcast dello speciale Omocausto: “I Suoni del Silenzio”

imagesETU80QHIGiornata della Memoria 2015“:  On line i podcast dello speciale  Omocausto “I Suoni del Silenzio” a cura di Livia Napolitano realizzato affinché si tenga alta l’attenzione  su di un pezzo di storia che rischia di essere dimenticato grazie alla collaborazione del Collettivo linea SApprodo Arcigay Genova, Radio Libriamoci Web, Life Style Radio , Radio Centro Musica International.

Si tratta di un lavoro che non ha nessuna pretesa di essere completo ed esaustivo, ma che al contrario e nell’ottica della filosofia del movimento Open Source al quale questo blog aderisce, è aperto agli approfondimenti e aggiornamenti che di volta in volta emergeranno anche attraverso il contributo e le segnalazioni che ci perverranno.  Si invitano pertanto studiosi, storici ed appassionati ad aiutarci ad acquisire quanto più materiale possibile sull’argomento per realizzare un audio/video documentario.

Per fornire la tua testimonianza e contribuire alla realizzazione dell’audio/video documentario “I Suoni del Silenzio” scrivi a: nottetempoblog@gmail.com

nella prima parte l’ intervento del Presidente e Vicepresidente Approdo Arcigay Genova sull’importanza di ricordare: “I Suoni del Silenzio” prima parte

nella seconda parte: La propaganda Nazista, Il ruolo della Radio, “Radio Londra”a cura di Livia Napolitano: “I Suoni del Silenzio” seconda parte

nella terza parte: “Prologo di Himmler”; “lettera del Ministro della Giustizia”letti da D.Manera, Le notti della Storia a cura di L. Napolitano: “I Suoni del Silenzio” terza parte

Racconti scritti ed interpretati dal Collettivo Linea S : Marta Traverso; Andrea Fabiani;  Federica Kessisoglu; Dario Manera; Giulia Cocchella.

“Nottetempo” è un progetto divulgativo e partecipativo. L’idea di base che abbiamo provato a realizzare sposa interamente l’ottica del Web2.0, ossia un nuovo modo di considerare, utlizzare e sviluppare il Web.

L.N.

Nottetempo is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License

Annunci

Autore: RADIO 100 passi Community Genova

Aristotele scrisse: “Gli uomini, all’inizio come adesso, hanno preso lo spunto per filosofare dalla meraviglia (thauma), poiché dapprincipio essi si stupivano dei fenomeni più semplici e di cui essi non sapevano rendersi conto, e poi, procedendo a poco a poco, si trovarono di fronte a problemi più complessi, come i fenomeni riguardanti la Luna, il Sole, le stelle e l’origine dell’universo”. Il mio non è un filosofare ma un continuare a meravigliarsi “thaumazein” .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...