Contaminarte chiama Napoli risponde!

contaminarteLe contaminazioni dell’arte continuano ! così capita che una domenica di Ottobre, presso l’Ippodromo d’Agnano il nostro modo di vedere le cose diventa suono. Il suono del bel canto dei giovani tenori Giuseppe Gambi  e Matthew Lamberti insieme agli allievi del Piccolo Coro I.C M Beneventano che hanno prestato la loro voce per una raccolta fondi a favore del Movimento Contaminarte alfine di realizzare un centro socio-culturale per persone svantaggiate nel quartiere di Soccavo. Una gara di solidarietà organizzata dal compositore Luigi Polge intorno alla quale il popolo napoletano si è stretto in un generoso abbraccio.  Luigi Tufano, Contaminarte e tutti coloro che sostengono questo progetto ringraziano tutti gli artisti intervenuti, l’Ippodromo di Agnano per lo spazio concesso a titolo gratuito e il popolo napoletano che ci ha aiutato a dimostrare ancora una volta che la solidarietà è più forte di ogni differenza!

Questo slideshow richiede JavaScript.

L.N.

Nottetempo is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License

Annunci

Autore: RADIO 100 passi Community Genova

Aristotele scrisse: “Gli uomini, all’inizio come adesso, hanno preso lo spunto per filosofare dalla meraviglia (thauma), poiché dapprincipio essi si stupivano dei fenomeni più semplici e di cui essi non sapevano rendersi conto, e poi, procedendo a poco a poco, si trovarono di fronte a problemi più complessi, come i fenomeni riguardanti la Luna, il Sole, le stelle e l’origine dell’universo”. Il mio non è un filosofare ma un continuare a meravigliarsi “thaumazein” .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...